Spiaggia della Lamaia e Percorso della Salute

  • Autore dell'articolo:

La spiaggia di questo pomeriggio è la spiaggia della Lamaia, una piccola caletta (60m lunghezza e 15m larghezza), che pensavamo di trovare vuota e che invece era piena di gente, che aveva probabilmente pensato come noi “che bello una spiaggia libera e deserta”. Non siamo rimaste molto per due motivi: 1. Non presentava molti posti riparati per i cani; 2. È piuttosto sporca, poiché non viene ripulita spesso.

Per arrivare alla spiaggia, abbiamo percorso un tratto del Percorso della Salute, un sentiero di circa 3km che unisce la Spiaggia della Biodola e la spiaggia di Procchio, interrotto da varie calette, tra cui quella della Lamaia.

All’andata abbiamo percorso il tratto boscoso, che è un po’ selvaggio, ma abbastanza facile da essere fatto anche in flip-flop, prestando la dovuta attenzione. I cani vanno tenuti al guinzaglio, perché il percorso è piuttosto frequentato.

Al ritorno, per cambiare strada, ho deciso di percorrere il tratto sul mare del sentiero, che offre una vista mozzafiato sul “blu dipinto di blu”, e inoltre passa attraverso una suggestiva grotta della seconda guerra mondiale. Questo tratto è molto facile da fare, anche con i bambini, e i cani vanno tenuti al guinzaglio.

Il percorso si conclude sulla spiaggia della Biodola, ma se si devia verso l’alto (come abbiamo fatto noi che ci siamo persi cercando un modo per tornare alla macchina), si entra dritti nel Golf Club Hermitage, un bellissimo resort con campi da tennis e da golf, che ha personale gentilissimo e amichevole, grazie al quale siamo riusciti ad uscire e a ritrovare la macchina!

Continua a leggere il nostro viaggio!

Lascia un commento